Citazioni con argomento "Mani"

Fino a quando ho compiuto vent'anni, e cioè fino all'anno della sua morte, la mano della Veronica mi ha curato tutti i mali indecifrabili per la scienza medica dell'epoca. Mi ha posto la mano sullo stomaco per gli spasmi del piloro, mi ha posto la mano sulla schiena per le frustrazioni dei miei lombi, mi ha posto la mano sulla fronte per scacciare dalla mia mente la paura. Diceva paura per nominare ciò che in effetti io stesso non potevo descrivere con chiarezza; usava una parola molto semplice e rozza, e forse, con quello che so adesso di me, usava l'unica parola buona.

La mano è grande, e ipertrofica, sproporzionata rispetto alla figura minuta della Veronica. Ma non è la mano di una vecchia contadina. Non porta ad esempio i segni dell'artrosi che già si notano nelle mani di sua figlia Anita. Il giorno del matrimonio, la Veronica ha settantacinque anni; con gli occhi dell'oggi potrebbe dimostrarne dieci di più. Lei, ma non la sua mano, che si dissocia dal resto del corpo come un'appendice estranea, uno strumento, un attrezzo liscio e tornito, in perfetta efficienza. La mano di un luminare che ha curato un intero paese per tutta la sua vita, finché non se n'è andata.

Maurizio Maggiani, È stata una vertigine