Giorgia

Ti ho raccontato storie che ancora mi somigliano
Nell'universo nero si disperdono
Sono diversa
Sono nuova
Ma le note ancora mi appartengono
Parlo con te
Parlo con te

E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti
Mi sento morire
Parlo con te
Parlo con te

Ti ho raccontato delle strade che ti portano fino alla luna
e i tuoi pensieri adesso si dissolvono
Ti ho raccontato delle lettere di te che non bastavi mai
Cantavo di te
Cantavo di me

E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più tccarti
Mi sento morire
Morire come fosse l'ultima speranza
di trovare una bellezza ancora intatta
Ancora intatta

Ti ho raccontato storie che ancora mi confondono
I tuoi pensieri adesso si nascondono
Vorrei che tu volessi ancora le parole mie che cambiano
Parlo con te
Parlo con te

E tu spiegami adesso tutto questo silenzio dove va a finire
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti
Mi sento morire
Spiegami questa distanza
Spiegami tu l'indifferenza
Ora non so più mentire
Ho trovato il coraggio di dire
che mi sento morire
Morire come fosse l'ultima speranza
di trovare una bellezza ancora intatta

Giorgia, Parlo con te

Sono gocce di memoria
queste lacrime nuove
siamo anime in una storia, incancellabile
le infinite volte che
mi verrai a cercare nelle mie stanze vuote
inestimabile, è inafferrabile
la tua assenza che mi appartiene
siamo indivisibili, siamo uguali e fragili
e siamo giò così lontani

con il gelo nella mente
sto correndo verso te
siamo nella stessa sorte
che tagliente ci cambierà
aspettiamo solo un segno
un destino un'eternità
e dimmi come posso fare
per raggiungerti adesso
per raggiungere te

siamo gocce di un passato
che non può più tornare
questo tempo ci ha tradito: è inafferrabile
racconterò di te,
inventerò per te
quello che non abbiamo

le promesse sono infrante
come pioggia su di noi
le parole sono stanche,
ma so che tu mi ascolterai
aspettiamo un altro viaggio
un destino una verità
e dimmi come posso fare
per raggiungerti adesso
per raggiungere te...

Giorgia, Gocce di memoria